11

mag

2016

Workshop: le regole del crowdfunding

11 maggio 2016

LUOGO: VERONA

In principio fu la Statua della Libertà. Non tutti sanno che il monumento più celebre al mondo è il primo esempio di crowdfunding della storia, poiché è stato realizzato grazie al contributo economico degli stessi cittadini statunitensi. Donata dalla Francia nel 1884, la statua simbolo dell’America venne trasportata da una parte all’altra dell’oceano priva di piedistallo e, in mancanza di fondi per costruirne uno, il giornalista Josepeh Pulitzer – che 30 anni più tardi istituì il ben noto premio – lanciò attraverso il suo quotidiano una sottoscrizione pubblica a cui risposero migliaia di persone che, con meno di un dollaro a testa, raccolsero in pochi giorni un milione.

 

Oggi il crowdfunding è oggi lo strumento più efficace per la ricerca di fondi privati da destinare alla realizzazione progetti imprenditoriali, culturali e sociali. Ma l’arrivo delle nuove tecnologie ne ha cambiato logiche e metodologie di funzionamento e, insieme a nuovi strumenti, sono arrivate nuove domande. Come si promuove una campagna di fund raising sul web? Qual è la piattaforma più adatta da utilizzare? Come si calcola la cifra di cui ho bisogno? A queste ed altre domande cercheremo di rispondere insieme a Bertram Niessen, esperto di innovazione sociale e di finanziamento dal basso.

 

Autore, ricercatore e docente di Sociologia dei Nuovi Media all’Università Statale di Milano, Niessen si occupa di spazi urbani, economia della cultura, DIY 2.0, manifattura distribuita, culture della rete e della collaborazione. Al cuore di ogni sua attività c’è un forte interesse per l’intersezione tra cultura, tecnologia e società, e la convinzione che ci sia il bisogno di nuove forme di azione sociale e politica. Dal 2012 segue lo sviluppo di cheFare, prima come project manager ed oggi come Direttore Scientifico e Presidente dell’associazione omonima. È membro del Consiglio Culturale della Casa della Cultura di Milano e del Consulting Board di The Tomorrow.

 

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti i ragazzi dai 18 ai 35 anni.

 

ISCRIVITI SUBITO, HAI TEMPO FINO AL 9 MAGGIO