tutte le news
CATTOLICA FACTORY NEWS
13 mar 2017

Aumentare le proprie competenze affrontando casi concreti: ecco i tre workshop organizzati da Progetto di Vita e Sap

Sedersi in gruppo attorno a un tavolo e discutere insieme per risolvere un problema sorto in azienda. Lavorare così non in teoria ma su casi reali, che si sono effettivamente presentati. Insomma, un’esperienza concreta. Questo è quello che promettono i tre nuovi appuntamenti organizzati da Progetto di Vita e SAP, leader mondiale nelle soluzioni software per il business con oltre 345mila clienti nel mondo, «un’azienda in cui tanti potrebbero sognare di lavorare».

 

«Questa nuova iniziativa parte dall’osservazione esterna e dalla volontà di miglioramento continuo – spiega Lucia Cometti di Progetto di Vita –. Quest’anno volevamo realizzare workshop più interattivi per far vivere ai ragazzi i diversi profili professionali sulla propria pelle. L’obiettivo delle attività con Sap è informare sulle tendenze del mercato lavoro e contemporaneamente fare esperienza delle competenze trasversali. Progetto di Vita sta crescendo e vuole sempre più mettere in contatto i ragazzi con professionisti di livello internazionale in modo da imparare facendo, con la ben nota metodologia learning by doing».

 

SAP è certificata Top Employers Europe e Top Employers Italia nel 2016 e 2017. Inoltre si trova nella Top ten delle aziende del settore tecnologia secondo Ford. «Ricordo bene il grande salto dal mondo della scuola al mondo del lavoro – racconta Giacomo Coppi, esperto di SAP –. La vita di tutti i giorni è fatta di sfide, continuo miglioramento di competenze, ricerca di soluzioni, soddisfazioni e pressioni per gli obiettivi da raggiungere, risultati e adattamento». Questo è quello a cui puntano i workshop con Progetto di Vita: tre appuntamenti per permettere ai ragazzi di simulare altrettanti casi aziendali e conoscere diversi tipi di figure professionali negli ambiti IoT, Cloud Computing e Big Data, le tecnologie che stanno facendo la differenza nel business e nel mondo del lavoro che ci circonda.

 

Proprio in questi settori i workshop vogliono insegnare a sviluppare competenze di project management: problem setting, problem solving, decision making e solution design. I partecipanti dovranno infatti lavorare come consulenti e sviluppare soluzioni innovative per dare una risposta a una problematica aziendale. «Ci interessa moltissimo conoscere i decision makers e professionisti del futuro, condividere con loro casi aziendali realistici e trovare soluzioni efficaci con la tecnologia – continua Coppi –. Confido che questa esperienza possa portare valore sia alle nostre organizzazioni sia a ciascuno di noi, attraverso i workshop interattivi che stiamo organizzando o future attività congiunte: puntiamo a fare qualcosa di divertente, utile e appagante per tutti gli interlocutori».

 

I laboratori si terranno il 22 marzo, l’11 maggio e il 20 settembre. Ci si può iscrivere a uno (qua il link per farlo) o a tutti e tre, perché le attività proposte saranno diverse, così come i professionisti e i trainer. A differenza dei tradizionali workshop di Progetto di Vita, la serata andrà avanti fino a tardi e si concluderà con una pizza, proprio per dare la possibilità di partecipare anche a chi lavora o studia fino a tardi. I ragazzi saranno divisi in team e coinvolti in un contest. Progetto di Vita li aiuterà nella consulenza, mentre i professionisti di SAP spiegheranno come il problema posto all’inizio è stato effettivamente risolto nella realtà. Alla fine decideranno la soluzione migliore, decretando il vincitore del contest, che, come commenta Sara Giunta, responsabile di Progetto di Vita, è «un’occasione unica, perché non è mai troppo presto per imparare a fare quello che tutti ci chiedono: imparare a risolvere problemi».