tutte le news
CATTOLICA FACTORY NEWS
27 giu 2017

La nostra palestra di Open Innovation: l’occasione per una billion dollar company di scoprire idee e talenti.

Succede quando si pensa al lavoro che si vorrebbe fare una volta terminati gli studi ma capita anche quando si entra per la prima volta nel mercato del lavoro e persino quando, dopo aver maturato esperienza di una certa professionalità, si vuole cambiare. La domanda rimane sempre la stessa: cosa dovrò fare?

 

Una sfida a cui molti giovani non vogliono farsi trovare impreparati ma come fare a sviluppare conoscenze e competenze spendibili in uno specifico ambito lavorativo? Progetto di Vita ha trovato la soluzione: dare l’opportunità ai giovani di simulare un ambiente di lavoro, appropriandosi per un giorno di un ruolo professionale per risolvere un caso aziendale. I laboratori di open innovation sono nati per trasmettere una metodologia che permette di apprendere strumenti innovativi dando soluzioni efficaci ai processi aziendali.

 

Compagna di avventura in questa esperienza è SAP Italia, multinazionale leader mondiale nelle soluzioni software per il business. Una collaborazione nata grazie a una sintonia di intenti “la nostra mission è migliorare la vita delle persone” racconta Giacomo Coppi, Sales Team leader di SAP “e Progetto di Vita ha attirato la nostra attenzione perché abbiamo trovato una vision comune, un interesse specifico a migliorare la realtà e ad avere un impatto sugli altri”.

 

 

Fondata nel 1972 in Germania SAP vanta oggi una presenza mondiale, una rete capillare con oltre 345 mila aziende clienti e dipendenti di oltre 150 nazionalità. “Lavoriamo per fornire ai giovani del mondo le competenze necessarie per affrontare i problemi della società e non abbiamo trovato altrove una realtà come Progetto di Vita.” Uno sposalizio volto a dare maggiori possibilità ai giovani che vogliono coltivare la propria carriera professionale. “Progetto di Vita ci è sembrata da subito una realtà straordinaria. In una città di piccole dimensioni come Verona è riuscita a coinvolgere una folta rete di soggetti e organizzazioni che lavorano per i giovani facendo in poco tempo numeri rilevanti.”

 

Fino ad ora sono stati due i workshop di open innovation realizzati insieme. “Siamo partiti da alcuni casi che abbiamo vissuto in azienda con i nostri partner e su questi i partecipanti hanno simulato ruoli professionali per sviluppare soluzioni innovative alla problematica” riferisce Coppi. “L’obiettivo comune con Progetto di Vita è aiutare i ragazzi a sviluppare competenze di problem solving e problem setting ma anche competenze di decision making le basi per il project management attraverso il design thinking metodo che usiamo anche in vari settori aziendali per proporre progetti o soluzioni”.

 

La cooperazione tra Progetto di Vita e i professionisti di SAP garantisce un doppio obiettivo: sviluppare competenze specifiche simulando attività professionali innovative. “Siamo rimasti estremamente impressionati” ammette Coppi “Ci ha colpito vedere il coinvolgimento dei partecipanti, l’entusiasmo e la preparazione con cui i ragazzi hanno affrontato tutte le ore di workshop! Abbiamo sempre ricevuto proposte di soluzioni soddisfacenti e di interesse, assolutamente adatte all’attuale mercato. Ci ha stupito vedere che, seppure con competenze ancora acerbe, i ragazzi sono riusciti a fare presentazioni innovative, alle volte memorabili, segno di impegno e di potenziale rilevante.”

 

 

Una collaborazione che ha sbalordito SAP al punto da spingere l’azienda ad invitare alcuni dei ragazzi che hanno partecipato ai workshop al SAP FORUM, l’evento più importante dell’azienda, che si svolgerà ad ottobre a Milano. Un’ occasione per incontrare SAP e i suoi partner, conoscere le novità tecnologiche, prendere parte a casi e soluzioni aziendali di rilievo.

 

Un’opportunità unica per presentarsi al career day, vero motore di engagement di giovani talenti che potrebbero essere inseriti nell’ecosistema SAP perché, conclude Coppi “A Progetto di Vita mi è piaciuto vedere che ci sono giovani ambiziosi, con interessi, che restano a lavorare fino alle due di notte per costruirsi un futuro migliore”.

 

Il prossimo workshop di Open Innovation sarà il 20 Settembre presso la nostra sede in Corso Porta Nuova 11/b, Verona.

Iscrizioni aperte su eventbrite, workshop gratuito.