tutte le news
CATTOLICA FACTORY NEWS
12 lug 2017

Ecco perché oggi non basta parlare di “trovare un lavoro”

“Viaggiando per il mondo ho visto diverse organizzazioni aiutare i ragazzi a costruire la loro carriera. Ma Progetto di Vita è diverso. Mi è piaciuto da subito perché ho visto lungimiranza, un team che vuole lavorare davvero per bene sul territorio per arricchirlo di talenti e far crescere i giovani.” ci racconta Paolo Gallo, Responsabile Risorse Umane del World Economic Forum, terminato il talk Lavoro e felicità: come costruire una carriera di successo.

 

 

Paolo Gallo ha parlato con più di un centinaio di persone di felicità perché in un mercato del lavoro in costante mutamento oggi non è più possibile parlare solo di “trovare un lavoro”. L’evoluzione del mercato ci invita a fare profonde riflessioni. Lavoreremo probabilmente fino a 70 anni, ogni quattro anni circa cambieremo mansione lavorativa e abbiamo una vita intera per studiare, apprendere e sviluppare competenze sempre in linea con le nostre nuove attività. Saremo persone in costante mutamento “saremo il lavoro che facciamo” quindi non è più pensabile immaginare di costruire una carriera basata solo sul successo definito da altri, tradotto come raggiungere la vetta o guadagnare più soldi. I risultati dello studio “Decoding global Talent” condotto in 189 Paesi attestano che, dopo la crisi economica mondiale, la chiave del successo sul lavoro è la felicità che non viene valutata in base al riconoscimento economico ma alla qualità dei rapporti umani. Nei primi dieci posti delle variabili che portano a valutare felice una posizione professionale l’attrattività del salario è posizionata solo all’ottavo posto. 200 mila lavoratori ritengono che siano più importanti l’apprezzamento per il proprio lavoro, la buona relazione con i colleghi, la giusta correlazione tra vita personale e lavorativa, una buona sintonia con il capo e la sicurezza.

 

 

Argomenti conosciuti da Paolo Gallo che nel libro “La bussola del successo” invita le persone a guardarsi dentro, scoprire il loro tesoro nascosto per riconoscere i valori che le contraddistinguono e che consentono di selezionare aziende di interesse nelle quali realizzare un percorso professionale.

 

 

“Ho scelto di tenere questo talk perché i miei valori e quelli di Progetto di Vita sono allineati. Crediamo nell’importanza di aiutare le persone a trovare la loro strada, pensiamo sia fondamentale dare etica al proprio mestiere, riconosciamo l’impatto che porta il nostro lavoro e ascoltiamo quella chiamata che ci invita a migliorare la società.”

 

 

Migliorare la società per permettere ai giovani di costruire un percorso professionale che li rispecchi e che li porti ad essere persone realizzate.

 

“Mi è piaciuto lavorare con voi perché siete belli da vedere e da vivere. Avete fatto delle vostre esperienze e diversità un motore di energia che trasmettete nel vostro lavoro. Insieme siete unici.”

 

Cosa fare per costruire la propria carriera di successo? Ce lo racconta Paolo Gallo in questa intervista.