tutte le news
CATTOLICA FACTORY NEWS
31 lug 2017

Progetto di Vita si innova con Luigi Centenaro e il Design Thinking

Benvenuti nel mondo VUCA.

Non stiamo parlando di un nuovo pianeta né del titolo dell’ultimo libro di fantascienza.

 

Benvenuti nel VUCA, l’acronomico inglese che, per definizione, indica la realtà volatile, incerta, complessa e ambigua nella quale ci troviamo ad operare ogni giorno.

 

Siamo immersi in un sistema che cambia continuamente, in cui predire il futuro sembra impossibile. Ogni piano ipotizzato deve prevedere scenari alternativi che permettano di affrontare le sfide giornaliere e di raggiungere gli obiettivi prefissati.
In questo contesto avere un approccio tradizionale e lineare al mondo del lavoro, cercare di trovare delle soluzioni con proposte fossili, chiare e definite appare quanto mai anacronistico. Inefficace. Poco produttivo perché non è possibile applicare le soluzioni che si usavano trent’anni fa nel mercato del lavoro contemporaneo.

 

 

Immaginate infatti uno studente universitario prossimo alla laurea. Consegnata la tesi scriverà il suo curriculum imprecando contro un Europass che non comprende, cercherà delle aziende per le quali candidarsi, farà una lista di grandi organizzazioni, creerà una mail e in copia nascosta manderà il proprio cv con una scarna presentazione di sé come corpo della mail. Dopo una settimana senza aver ricevuto alcuna risposta, la frustrazione inizierà ad interagire con le sue ricerche online.

 

Nel mondo VUCA studenti, giovani professionisti, aspiranti imprenditori e lavoratori in cerca di una svolta sono tutti interessati a costruire una carriera ma hanno bisogno di un metodo adatto a tutta questa ambiguità e incertezza, una mentalità nuova, capace di far ragionare su obiettivi futuri per raggiungere soluzioni capaci di rispondere alla complessità.
Hanno bisogno di fare dell’innovazione la loro ragione d’essere e per farlo devono riuscire a pensare a sé stessi come ad un’azienda innovativa.

 

 

Determinati a migliorare continuamente le strategie e le modalità per facilitare i nostri giovani utenti a costruire il proprio futuro professionale abbiamo deciso di ottimizzare ulteriormente il nostro approccio.
Abbiamo scelto di farlo insieme a Luigi Centenaro, Personal Branding Strategist e fondatore di BigName, realtà specializzata nell’innovazione di team e persone in azienda, che si avvale del Design Thinking per semplificare l’ambiguità e generare l’innovazione professionale. Una collaborazione ad alto impatto per Progetto di Vita che, da sempre focalizzato sulla volontà di trasferire ai giovani la capacità progettuale di disegnare e ri-disegnare continuamente il proprio percorso professionale, innova ancora il suo lavoro imparando e integrando nel suo il Metodo BigName.

 

 

Il Metodo BigName è centrato sulla persona e basato naturalmente sul Design Thinking. Parte dall’identificazione dei bisogni di chi ne usufruisce per identificare il valore aggiunto e trasferirlo non solo al servizio ma anche ai professionisti che lo erogano e a chi ne beneficia. Si avvantaggia di strumenti visuali quali il Personal Business Model Canvas ed il Personal Branding Canvas.

 

 

Immaginate ora uno studente universitario prossimo alla laurea o un giovane professionista, finalmente più consapevole di vivere in un mondo VUCA. Aiutato così sempre di più a pensarsi come “azienda innovativa” invece di procedere in maniera lineare cambierà il suo approccio al mercato del lavoro. Accettare l’ambiguità e l’errore come parte di un processo in grado di approfondire la conoscenza sul contesto, sulla sua persona e sul mercato di lavoro di riferimento. Potrà concentrarsi sui requisiti e sui criteri con cui progettare la propria carriera. Abbraccerà una nuova apertura mentale, avrà nuove idee superando la resistenza e le singole soluzioni. Identificherà nuove opzioni, farà scelte professionali o formative fuori dalla sua precedente visione del mondo e si sperimenterà di volta in volta per validare le soluzioni più interessanti.

Ora in Progetto di Vita farà tutto questo anche con delle mappe visuali utili e semplici da usare e con un metodo che lo accompagnerà per tutta la sua vita professionale. Presto imparerà infatti che il primo lavoro è solo l’inizio.

 

 

“Il nostro Metodo BigName si basa sul Design Thinking: oggi occorre pensare come un designer per progettare il proprio futuro professionale!”  afferma Luigi Centenaro che al termine della formazione concederà la licenza d’uso del Metodo BigName a Progetto di Vita. “La ragione per cui ho scelto di lavorare con Progetto di Vita sta proprio nel suo nome: oggi a tutti i professionisti serve un vero e proprio progetto di vita professionale”.