SOFT SKILLS

Cosa cercano i selezionatori oltre a ciò che scrivi nel CV? Come fare la differenza durante i colloqui?



Le soft skill sono competenze trasversali, definite anche trasferibili perché fanno riferimento alla persona. Non si apprendono nei percorsi scolastici ma si sviluppano tramite esperienze personali e professionali. Sono capacità che sottendono caratteristiche della personalità che permettono di definire chi si è.
Le competenze trasversali sono oggi molto richieste dal mercato del lavoro perché permettono di creare un match maggiore tra la domanda e l’offerta, tra le aziende e i candidati.

I sette laboratori di sviluppo delle soft skill si rivolgono a giovani che vogliono potenziare le competenze “leggere” in linea con il proprio obiettivo professionale.

Ciascun laboratorio è costituito da un modulo di 8 ore a cui è possibile aggiungere tre incontri di individual coaching post aula. Per accedere è necessario compilare un prework di approfondimento.


Di seguito i laboratori per lo sviluppo delle SOFT SKILLS

Self Empowerment

Capacità di riconoscere e agire sulla base delle proprie risorse e desideri per il raggiungimento del proprio progetto personale e professionale.


Decisioni Efficaci

Capacità di agire con flessibilità in situazioni diverse e sfidanti, per raggiungere in maniera consapevole la scelta.


Leadership

Capacità di ascolto e lettura di situazioni, persone ed eventi, grazie a cui motivare gli altri verso mete e obiettivi, creando consenso e fiducia.


Promozione di sé

Capacità di promuovere se stessi e i propri progetti lavorativi in maniera efficace.


Pensiero Creativo

Capacità di costruire scenari innovativi e trovare soluzioni alternative attraverso l’uso del pensiero laterale.


Teamworking

Capacità di lavorare e collaborare con gli altri, avendo il desiderio di costruire relazioni positive tese al raggiungimento del compito assegnato.


Networking

Capacità di costruire e gestire una rete relazionale funzionale ai propri bisogni e obiettivi professionali.


TESTIMONIANZA - VALERIA PISANI

"La prima volta che ho riflettuto sulle soft skills è stato grazie al bilancio delle competenze. Ma per fare un buon bilancio bisogna avere consapevolezza di quello che si è e per me i laboratori sulle soft sono stati sia degli ottimi spunti per apprendere che prima di tutto una piazza per vedere effettivamente quanto una skill sia mia. Promozione di sé, Pensiero Creativo e Teamworking sono quelle tre soft skills sulle quali ho voluto misurarmi e deciso di migliorare a fronte del mio obiettivo professionale di ingegnere biomedico a contatto con medici e pazienti. Questi laboratori mi hanno regalato, oltre a dei sabati in allegria, maggiore consapevolezza e sicurezza di me unite a tante pulci nelle orecchie perché per fortuna a Progetto di Vita non esiste nessuna dottrina, ma esistono tanti suggerimenti e spunti per la riflessione personale".